In bici sul Lago del Brugneto

Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter
Iniziamo dal piazzale all'estremità SW della diga. Attraversiamo la diga e lasciamo la strada asfaltata in corrispondenza del primo sentiero che scende a sinistra.
Il sentiero costeggia il lago, inizialmente facile. Dopo un'area picnic iniziamo i saliscendi che superano le molte costole separate da ponti. Una salita ripida ci porta ad incrociare una mulattiera in cemento, a pochi metri dalle case di Fontanasse (km 1,4).
Svoltiamo a sinistra e scendiamo. In un prato la traccia si fa confusa, prendiamo il sentiero a destra e raggiungiamo una vicina mulattiera dove svoltiamo a sinistra e la seguiamo evitando i sentieri che scendono verso il lago.
Dopo i soliti saliscendi arriviamo presso un ramo del lago dove il sentiero supera una ripida ascesa scalinata a destra per poi scendere, altrettanto ripido, a raggiungere un guado (km 3).
Dopo il guado inizia una salita faticosa che risale la montagna allontanandosi dal lago. In questo tratto siamo su una antica mulattiera ancora parzialmente lastricata.
Saliamo a piedi fino a un incrocio (km 3,6).
La strada a destra porta alle vicine case di Caffarena, noi andiamo a sinistra e raggiungiamo il vicino punto di scollinamento.
La discesa è inizialmente facile, poi diventa ripida e parzialmente difficile e termina sul lago (km 5).
Costeggiamo il lago con brevi salite e discese, superiamo una zona pic-nic e proseguiamo sulla mulattiera che si trasforma in stradina e termina su una strada asfaltata (km 7,1).
Svoltiamo a sinistra, attraversiamo il ponte e saliamo su asfalto fino ad arrivare ad alcune case dove, a sinistra, inizia un sentiero (km 7,9; segnavia).
Siamo ad un centinaio di metri dalla provinciale, alle porte di Bavastri.
Al termine della discesa superiamo due antichi ponti e saliamo fino a raggiungere la provinciale in località Costa di Paglia (km 8,6).
Senza raggiungere l´asfalto svoltiamo subito a sinistra costeggiando una casa. A fianco di una baracca in lamiera scende una ripida mulattiera che ci porta rapidamente sulle rive del lago (km 9).
Svoltiamo a destra iniziando il percorso sulla sponda caratterizzato da una infinita quantità di saliscendi e molti ponti. Il sentiero gira in un ramo secondario del lago e attraversiamo l'affluente su una passerella (km 11,2).
Salite e discese si alternano mentre il sentiero è affiancato da ringhiere in cattivo stato.
Una salita termina ad un'area pic-nic (km 13,3) da dove arriviamo rapidamente alla strada asfaltata (km 13,7) che seguiamo a sinistra per arrivare alla diga (km 14).
Dislivello: ±630 m.
Ciclabilità: 86%.
 
(fonte: liguriabike.it) 


Galleria fotografica

   

Cerca dove dormire
Nome
Tipologia
Comune Indirizzo Distanza in km 
Cerca dove mangiare
Nome
Tipologia
Comune Indirizzo Distanza in km