In bici il Giro del Monte Ramaceto

Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter
Partiamo da Pianezza ed andiamo in direzione Chiavari fino all´incrocio per Orero. Svoltiamo a sinistra e saliamo. Proseguiamo passando per le poche case di Costasecca ed arrivando a Croce di Orero (km 7,4).
Dopo il paesino la strada continua a salire, effettua un tornante e diventa sterrata. Presenta una brusca rampa che è stata asfaltata, poi sale più mite, scende e sale di nuovo ad un incrocio (km 10,5). Da sinistra arriva la strada che sale da Lorsica.
Trascuriamo il sentiero che sale a destra e proseguiamo diritti proseguendo fino al termine della sterrata (km 12). A destra prendiamo un sentiero che sale tra i prati.
Saliamo a spinta, prima ripidamente poi più facilmente, fino ad incrociare il sentiero FIE che non abbiamo preso all´incrocio della strada di Lorsica.
Svoltiamo a sinistra. Dopo un centinaio di metri lasciamo a destra il sentiero percorso dall´itinerario 2 e saliamo ad un piccolo valico (Passo Ventarella Sud; km 12,5). A destra sale il segnavia FIE per il monte Ramaceto. Noi andiamo diritti (segnavia 7p).
La salita alterna impedalabili rampe con tratti pianeggianti e termina al Passo Ventarola Sud (km 12,8) posto sul crinale principale.
Andiamo in leggera discesa sul sentiero ora interamente pedalabile. Il percorso alterna salite e discese mantenendosi sul crinale o nei pressi. Una ripida discesa ci porta ad una sella da dove saliamo per poco e raggiungiamo il passo Passo Ventarola Nord (km 14,1).
L'Alta Via prosegue diritta, a sinistra scende un sentiero per Lorsica, noi prendiamo il sentiero che scende a destra.
La discesa è inizialmente facile, poi diventa difficile a causa di grosse pietre sul percorso e raggiunge il ruscello.
Il tratto che segue è molto singolare perché si svolge in gran parte proprio nel ruscello e le scivolate sui ciottoli nell'acqua non si contano.
Arriviamo ad incontrare un sentiero FIE ed il sentiero si trasforma in strada forestale (km 15,7).
Seguiamo la strada su cui passano anche i segnavia fino ad un bivio (km 16,7) dove andiamo a destra trascurando il segnavia che prosegue diritto.
Attraversiamo il ruscello e procediamo in salita per poco poi scendiamo velocemente ad un trivio dove andiamo a sinistra raggiungendo il vicino ponticello (km 17,4).
Siamo nella incantevole valle a sud di Parazzuolo. Attraversiamo il ponte e seguiamo a destra una bella mulattiera (segnavia FIE non ci interessa).
In leggera salita tra i pascoli arriviamo ad incrociare una strada (km 18,4) e svoltiamo a sinistra in salita. In breve raggiungiamo una strada più grande (km 19) in corrispondenza del Passo della Crocetta.
Svoltiamo a destra e scendiamo velocemente ad un incrocio dove svoltiamo a sinistra continuando la discesa. Poco dopo la strada diventa asfaltata e si immette in una strada più grande (km 20).
Svoltiamo a destra. Ormai siamo su strade asfaltate che ci portano comunque al fondo della valle Stura.
 
(fonte: liguriabike.it) 


Galleria fotografica

   

Cerca dove dormire
Nome
Tipologia
Comune Indirizzo Distanza in km 
Cerca dove mangiare
Nome
Tipologia
Comune Indirizzo Distanza in km