A due passi dal mare: da Arenzano a Cogoleto

Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter
Se siete nella Valle Argentea, nel Ponente Genovese, meritano di essere visitate Arenzano e Cogoleto, conosciute come località marittime, ma ricche anche di cultura.

Ad Arenzano merita una visita il Santuario del Santo Bambino di Praga, che nel 1928 fu consacrato e insignito da Pio XI del titolo di Basilica minore. La Chiesa in stile neo-rinascimentale è a croce latina. Nel catino absidale vi è il Trono con il Bambino, grande affresco di Renzo Bonfiglio. Alle pareti sculture maiolicate di Angelo Biancini di Faenza. Sotto la chiesa in una grotta artificiale vi è in un’esposizione permanente un presepio di ceramica di Albissola di E. Salino
Indirizzo web: http://www.gesubambino.org
Email: santuario@gesubambino.org
Indirizzo: Piazza Santo Bambino Gesù, 1 - 16011 Arenzano (GE)
Riferimenti per informazioni: Tel. +39 010 9127386
Apertura: feriale 7.15 – 12.00; 14.30 – 19.00; festivo 7.15 – 13.00; 14.30 – 19.00
e-mail:    santuario@gesubambino.org
sito internet: http://www.gesubambino.org/

Nelle giornate di bel tempo vi consigliamo una visita alla villa Negrotto Cambiaso e al suo parco. La Villa, oggi sede del Comune, prese il primo nome dalla marchesa Luisa Sauli Pallavicino che, nel 1880, commissionò all’architetto Luigi Rovelli. La villa è collegata con l’esterno mediante due viali principali. Nel piazzale antistante, le aiuole sono avvolte da sinuosi mosaici fatti con ciottoli di mare bianchi e neri che creano motivi floreali particolarmente ricchi. Attorno, si gode di uno stupefacente spettacolo di cui sono protagoniste varietà botaniche comuni ed esotiche, rare in Liguria.
La monumentale Serra Liberty è una delle più grandi d’Europa. Fu commissionata (1931) dalla marchesa Matilde Negrotto Cambiaso all’architetto Lamberto Cubani. Bianchissima, tutta vetri e ferro, con un corpo centrale sormontato da una cupola, si rifà a quelle simili dell’Inghilterra vittoriana di fine ‘800.
Nell’ultima settimana di aprile nella Serra Liberty si svolge FlorArte, mostra di opere di artisti liguri abbinate a fantasiose composizioni floreali. Oltre alle rarità botaniche, di grande interesse è la ricca fauna della villa, rappresentata da oche, pavoni, anatre e tartarughe acquatiche, che popolano prati e laghetti.
Il parco che fa parte del Parco Regionale del Beigua, è luogo di transito di specie migratorie. Infine nelle vecchie stalle vi è la sede della banda musicale di Arenzano.
Email: iat@comune.arenzano.ge.it
Indirizzo: Via Sauli Pallavicino, 39 -16011 Arenzano (GE)
Riferimenti per informazioni: Ufficio Informazioni Accoglienza Turistica Arenzano Tel. 010 9127581; Fax 0109138222
Apertura: tutti i giorni dalle 7 alle 20; orario invernale tutti i giorni dalle 8 alle 18. Ingresso libero

Il Museo Muvita è realizzato all’interno di un’ex fabbrica di chiodi che oggi è diventata la “Fabbrica rovesciata”, cioè trasformata da sito industriale a polo culturale e tecnologico.
Un museo vivo, basato sui valori ambientali e lo sviluppo sostenibile, offre al pubblico in particolare al mondo scolastico l’occasione per l’incontro diretto con la scienza, l’ambiente e la tecnologia attraverso installazioni interattive e coinvolgenti.
I primi due piani sono adibiti ad area espositiva: al piano terra si trova l’area clima-energia. Ogni visitatore può vivere da protagonista l’avventura dell’indagine scientifica individuando possibili strategie per fronteggiare i fenomeni dovuti al riscaldamento del globo. Da provare le macchine interattive su tempo atmosferico, clima ed effetto serra, nonché le tecnologie sull’energia e le nuvole presso l’angolo “teatrale” a gradoni.
Al primo piano è l’area Haven, dedicata alla ricostruzione del naufragio Haven (11-14 aprile 1991) e al prototipo del veicolo sottomarino filoguidato (R.O.V. Phantom II) funzionale al suo monitoraggio. Questa sezione, oltre a un ricco corredo di pannelli di inquadramento storico e scientifico, comprende i terminali per l’accesso alle banche dati sul disastro e alle problematiche connesse all’inquinamento marino da sversamento di idrocarburi.
Il terzo piano è destinato ai servizi di supporto: mediatica, laboratorio biochimico etc.
Il quarto ad Auditorium: un centro convegni con una capienza di 130 persone, interamente rivestito in legno e con un’acustica perfetta, pronto ad ospitare convegni, convention ma anche spettacoli, concerti, mostre, eventi.
Indirizzo web: http://www.muvita.it
Email: segreteria@muvita.it
Indirizzo: Viale Marconi, 165 - 16011 Arenzano (GE)
Tel 010 – 910001/ Fax 010 – 9100119
MAIL: segreteria@muvita.it / didattica@muvita.it (per scolaresche)
ORARIO: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 14,00 alle ore 18,00.

L'11 aprile 1991, durante le operazioni di travaso di greggio da una cisterna all’altra, una violenta esplosione scoppiò a bordo della Haven, una super petroliera lunga 334 mt. Per tre giorni un violento incendio bruciò tonnellate di greggio e dalla nave si spezzò il troncone di prua facendolo colare a picco per oltre 250 mt. Il relitto della Haven giace oggi al largo di Arenzano in assetto di navigazione su un fondale fangoso a 80 metri di profondità.
La Haven è attualmente il relitto più grande d’Europa e la sua esplorazione, condotta nel rispetto dei parametri di sicurezza, è un’esperienza affascinante ed indimenticabile
Indirizzo web: http://www.haven.it
Riferimenti per informazioni: A.R.P.A.L. Settore Ambiente Marino Costiero mare.ds@arpal.org oppure Comune di Arenzano tel. 010.9138.1
per visite alla Haven: Haven Diving Center tel. 010-9113071 oppure Tech Dive tel. 010 9111064

Amate la bicicletta? Allora provate la pista ciclabile Arenzano-Cogoleto - Lungomare De André. I due tratti di pista ciclabile recentemente realizzati all’estremo ponente del territorio provinciale - il primo che parte dal porticciolo di Arenzano per arrivare a Cogoleto presso la foce del torrente Lerone, e quello che dal confine a ponente del Comune di Cogoleto prosegue verso Varazze - certamente costituiscono un’opera di forte richiamo turistico-sportivo, frequentata in ogni periodo dell’anno, grazie soprattutto alla bellezza dei luoghi attraversati ed al clima particolarmente mite.
In particolare, il tratto che insiste nel comune di Arenzano è caratterizzato da 1,8 km. di tracciato, recuperato dai tratti dell’ex ferrovia, con gallerie illuminate, ed intitolato al cantautore Fabrizio De André. 
Email:  adbge@libero.it
Indirizzo: Lungomare Kennedy – ingresso presso porticciolo turistico
Riferimenti per informazioni:
IAT Arenzano tel. 010.9127581 oppure Federazione Italiana Amici della Bicicletta Onlus – Circolo Amici della Bicicletta Sede di Genova adbge@libero.it

Una volta arrivati a Cogoleto visitate l'Ecomuseo e Museo Contadino di Sciarborasca. Per arrivare alla frazione del Museo si deve partire dal centro e proseguire per la strada che costeggia il torrente Lerrone, superati alcuni tornanti tracciati tra le pinete si raggiunge Sciarborasca, dove l’antica tradizione rurale è ancora viva e strizza l’occhio ai buongustai, grazie alla presenza di ristorantini e trattorie.
L’edificio che ospita il Museo sembra uscito da una fiaba alpina e nasconde una storia che è solamente ligure. Ricavato all’interno di un’antica abitazione custodisce preziose ambientazioni di vita rurale e alcune fotografie e dischi musicali donati dai locali cittadini. Al suo interno e nei giardini circostanti si svolgono spesso manifestazioni e feste.
Il Museo nasce da un sodalizio fatto di scambi culturali tra anziani e bambini.
Ha sede in una vecchia casa rurale, la più antica casa documentata di Sciarborasca che il comune ha voluto ristrutturare per mantenere intatte le memorie di quella antica civiltà.
Debitamente ristrutturata come una tipica casa contadina, accoglie al suo interno vari vani: cucina, camera da letto e una parte destinata ai lavori agricoli. Al piano terreno vi ha sede anche una piccola biblioteca per ragazzi che qui si ritrovano per attività di doposcuola.
Il Museo è anche il punto di partenza per un percorso a piedi che porta in vetta al Monte Beigua (1287m) dove si può ammirare la chiesetta dedicata alla Madonna della Pace
Indirizzo web: http://www.comune.cogoleto.ge.it/
Indirizzo: Località Sciarborasca, Via Ciosa 1
Riferimenti per informazioni: Tel. 010 9188142
Apertura: domenica e nelle giornate festive dalle 15 alle 18, gli altri giorni si può visitare su appuntamento
 


Galleria fotografica

   

Cerca dove dormire
Nome
Tipologia
Comune Indirizzo Distanza in km 
Cerca dove mangiare
Nome
Tipologia
Comune Indirizzo Distanza in km