Grande festa per i 5 anni del primo museo del videogioco d’Italia


eventi - Feste
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter
Collocazione
Val Fontanabuona - Moconesi -
Date evento
20-05-2017 - 20-05-2017

Sabato 20 maggio festeggia il suo primo lustro La Mecca-Museo del Videogioco, un luogo unico dove è possibile fare viaggio nel tempo tra oltre 1000 cimeli, rivivere le atmosfere degli anni ’70, ’80, ’90 e 2000, ammirare il design e l’evoluzione di un settore, quello dei videogiochi, passato da “divertimento di nicchia” a fenomeno che coinvolge un italiano su due, senza distinzioni di età e di sesso (siamo praticamente al 50%-50%).

Un museo per tutti, dove si gioca davvero
Tutti i visitatori restano incantati: dai veri “nerd”, ai “casual gamer”, fino a chi di videogiochi non sa nulla, ma può divertirsi tra le mille curiosità e magari mettersi alla prova. Da chi passava i pomeriggi con il Commodore64 o il Game Boy, a chi si ritrovava o in sala giochi o nel bar sotto casa per una partita a Super Mario, Pac Man, Tetris, Out Run o Tekken, chi ha desiderato un Virtual Boy o un Vectrex, fino alla generazione cresciuta con la PlayStation o la Xbox, per arrivare alle intere famiglie che oggi si divertono insieme con le nuove periferiche: tutti ritroveranno i personaggi più amati e la magia di poter giocare con alcuni di loro. Il Museo infatti non è solo esposizione: sono infatti decine le postazioni gioco tra console e cabinati, dove divertirsi e rimettere alla prova i riflessi e l’ingegno. Per gli appassionati di anime c’è perfino quello di Kenshiro, con cui combattere davvero!

Musica, design, leggende e curiosità
Sbirciando tra i pezzi dell’esposizione chiunque si può divertire a scoprire tante curiosità: perché c’è uno spazzolino vicino a quel gioco? Perché Mario si chiama Mario? Qual è il videogioco più brutto della storia? Quanto era potente la “memoria da record” del 1982? Cosa ci fa uno skateboard lassù? Perché ci sono dei vinili? Questo possiamo dirvelo: al museo c’è una sezione dedicata alla musica. Sono infatti molti gli artisti che hanno dedicato almeno una hit a questo mondo: Articolo 31 “Commodore64 Vs”, Caparezza “Abiura di me”, 883 “Jolly Blu”, Eiffel 65 “My console”, Thomas Damiani (dj Virgin Radio) “Space Invaders” e altre chicche tutte da scoprire. Viceversa, ci sono anche videogiochi dedicati ai musicisti. Venite a scoprirli.

Condividi la passione
Il Museo è a ingresso gratuito. E’ infatti nato da una collezione privata e resa pubblica in forma di volontariato, con l’intento di condividere la passione per questo media, per le emozioni che sa suscitare e per le forme d’arte che racchiude. E’ possibile sostenerlo donando materiale per l’esposizione, acquistando uno dei gadget del museo (T-shirt, portachiavi-apribottiglie, fanzine, tracolla), lasciando un’offerta o collaborando ed entrando così a far parte del team dei “Meccaminosi”!

20 maggio: una giornata per tutti, tra giocattoli antichi, libri, natura, eventi per bambini e molto altro
Non è tutto: della stessa struttura fa parte anche il Polimuseo del giocattolo, della civiltà contadina e delle curiosità naturalistiche (anche questo a ingresso libero), dove sia grandi che piccoli potranno scoprire e riscoprire migliaia di curiosità: dai giocattoli di latta alla lucertola con due code fino alla gazosa... con la biglia. Inoltre alla festa di compleanno del museo, si aggiunge anche l’iniziativa “Una girandola di libri”, con tante iniziative per i più piccoli: scambio libri, truccabimbi, animazione, cantastorie e molto altro. Non mancate!
PROGRAMMA
H 15:30apertura Museo e iscrizione gratuita torneo a premi Street Fighter II (è possibile iscriversi anche su facebook o via mail)
H 17:00 visita guidata gratuita Museo Videogioco tra design, tecnologia, economia, curiosità, misteri e leggende
H 17:30 aperitivo, torta, brindisi e festa! E grazie a Ceres birra e gadget per tutti!
 
Per i più piccoli: giocattoli, libri, cantastorie e divertimento
H 10:00-19:00 “Una girandola di libri”: portate quelli che avete già letto e scambiateli con altri; laboratori, letture, animazione e truccabimbi
H 15:00 ”Parole in musica” con il cantautore Roberto Frugone
H 16:00 visita guidata gratuita Polimuseo del giocattolo, della civiltà contadina e delle curiosità naturalistiche
H 16:30 presentazione libro "Nove racconti brevi" di Emanuele Lagomarsino
 
INFO
Gattorna di Moconesi (GE) Via del Commercio 100 - 338.5933282
Come arrivare:
- da NORD uscita Genova Est e seguire per Chiavari
- da Sud uscita Lavagna e seguire per Carasco e Genova