Ceranesi

Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter

Ceranesi (m. 80, ab. 3790; km 20 da Genova) è il comune nel cui territorio sorge il santurario di Nostra Signora della Guardia, il più famoso e venerato tra i sacrari mariani liguri. La sua storia iniziò il 29 agosto 1490, con la presunta apparizione della Vergine a un pastore, anche se l'attuale complesso è ottocentesco. A testimoniarne la popolarità, i tanti ex voto raccolti in una sala sul fianco sinistro della chiesa. Da ricordare che ogni 28 agosto, alle ore 19, si svolge sul monte Figogna un tradizionale pellegrinaggio.
 
Guidovia della Madonna della Guardia. Dal centro dell’abitato della Gaiazza (m. 326), parte il percorso verde realizzato dal Comune di Ceranesi sul tracciato dell’ex guidovia della Madonna della Guardia, ideale per escursioni a piedi o in mountain bike. A partire dalla frazione di Sareto il tracciato è rimasto inalterato ed è completamente percorribile fino a poche decine di metri dalla Cappella dell’Apparizione, dove era posta la stazione di arrivo della ferrovia che, collegando San Quirico con il Santuario, assicurava il trasporto dei fedeli pellegrini fino alla sommità del monte Figogna. Nelle località di Panigone, Galleria e Piani, si possono ancora vedere gli scambi per gli incroci e sia le due gallerie che il tratto costituito da un ponte in cemento armato sono ancora in buono stato di conservazione.
Laghi del Gorzente. Il sentiero naturalistico che porta ai laghi del Gorzente parte dalla località di Prau René al km 11,5 della strada provinciale di Praglia, a cavallo dei comuni di Campomorone e Ceranesi. Quasi cinque ore di cammino alla scoperta della flora, della fauna e delle neviere: grosse buche entro le quali si raccoglieva la neve che nei mesi estivi veniva poi venduta in città per refrigerare i cibi.
 
Per maggiori informazioni visitate il sito: http://www.comune.ceranesi.ge.it/